mercoledì, novembre 08, 2006

Gli opposti coincidono

Gli opposti coincidono. Una forza pressochè sconosciuta e inspiegabile li attrae. Per fare qualche esempio: le automobili che valgono di più in assoluto sono: quelle d’epoca e dall’altro lato gli ultimissimi modelli. Altro esempio: molta della musica colta contemporanea è atonale, come atonale è la musica più antica (il Gregoriano per esempio). Cioè: in mezzo ci sono stati secoli di tonalità: è come se in un certo senso ora si fosse chiuso un cerchio. E di cerchio si tratta anche quando si parla dei colori caldi e dei colori freddi: il colore più caldo in assoluto, in questo cerchio è affiancato a quello più freddo in assoluto senza soluzione di continuità: i due sfumano l’uno nell’altro, senza un passaggio brusco. Gli opposti coincidono anche se diamo un occhio al globo terrestre: Polo Nord e Polo Sud: entrambi dominati dal ghiaccio. Oppure: sia sulle cime più elevate, sia negli abissi marini più profondi, c’è quasi assenza di vita. D’altra parte meno per meno fa più, e non un meno più grande. E il poligono con più lati possibile finisce per coincidere con una figura geometrica senza lati del tutto: il cerchio. E che dire di un’assemblea di mille persone che parlano tutte contemporaneamente: non si capisce forse tanto quanto un'assemblea composta da zero persone? Troppo = niente. E che dire del detto “Genio e sregolatezza”…abbastanza esplicativo già di per sé. E che dire dei beduini del deserto che per sfuggire al sole impietoso si coprono quasi completamente con abiti molto pesanti come la lana? Non è quello che fanno coloro che hanno molto molto freddo? ….E si potrebbe continuare all’infinito.
Dunque gli opposti sono fatti della stessa pasta, sono fratelli gemelli. Ma orgoglioso l’uno come l’altro di essere quel che è, mai ammetterebbe di essere come l’altro: il Polo Nord si guarderebbe bene dal dire: “Sostanzialmente sono come il Polo Sud”. E una Fiat Topolino si autorottamerebbe piuttosto di dire che il suo valore è pari a quello dell’ultimo modello della Porsche. Ognuno dei due opposti è orgoglioso di sé perché è consapevole di ricoprire la posizione di estremo, il chè è difficile da raggiungere e più che altro da mantenere. L’estremo a volte è scorbutico perché in fondo agli abissi marini come anche in cima all’Everest la vita non è facile: nel primo caso deve convivere con una pressione pazzesca; nel secondo con un'aria molto molto rarefatta. E si pensi al poligono con infiniti lati: che fatica sarà dover badare a tutti quei lati e quegli spigoli…ben altra cosa la gestione di un triangolo! Cioè: “Fare i duri costa caro” come recita il titolo di una canzone dei Timoria. Ma comuque sia, l’estremo ha dei meriti e anche qualche soddisfazione: per esempio è considerato un faro da chi gli sta accanto e non è un estremo: per esempio il rosso è considerato un faro dal giallo, e il blu lo è per il verde.

257 commenti:

1 – 200 di 257   Nuovi›   Più recenti»
Armando ha detto...

1.Boomerang

Anonimo ha detto...

Perché il mio vecchio boomerang
Non riesco a buttare via?

Anonimo ha detto...

Ho questa foto di pura gioia
E' di un bambino con la sua pistola
Che spara dritto davanti a se
A quello che non c'è...
Ho perso il gusto, non ha sapore
Quest'alito di angelo che mi lecca il cuore.
Ma credo di camminare dritto sull'acqua e
Su quello che non c'è...

Arriva l'alba o forse no
A volte ciò che sembra alba
Non è...
Ma so che so camminare dritto sull'acqua e
Su quello che non c'è.

Rivuoi la scelta, rivuoi il controllo,
Rivoglio le mie ali nere, il mio mantello...

La chiave della felicità è la disobbedienza in se
A quello che non c'è

Perciò io maledico il modo in cui sono fatto
Il mio modo di morire sano e salvo dove m'attacco
Il mio modo vigliacco di restare sperando che ci sia
Quello che non c'è...
Curo le foglie, saranno forti
Se riesco ad ignorare che gli alberi son morti.

Ma questo è camminare alto sull'acqua e
Su quello che non c'è...

Ed ecco arriva l'alba so che è qui per me
Meraviglioso come a volte ciò che sembra non è.
Fottendosi da se, fottendomi da me...

Per quello che non c'è...

Anonimo ha detto...

Giorgio on line... pazzesco

pepper ha detto...

2.Antenati
3.Confondere
4.Inevitabile
5.Ovviamente
6.Futuro
7.Iceberg
8.Scelta
9.Superenalotto
10.Ora

Armando ha detto...

sabato 18 novembre sera suono a parma al ristorante "la scarpetta", in acustico con sasha. ciao!

Anonimo ha detto...

Occhi chiusi.
La distanza diventa niente, un soffio leggero nell'anima.
L'aria accarezza la parte del cuore in cui manchi
e il pensiero ritrova pace.
Occhi chiusi, restiamo distanti lo spazio di un bacio,
breve come una fiamma che non ha altro ossigeno per cui bruciare.

pepper ha detto...

Ci rimane la scelta,
unica libertà,
unica liberazione.
Effimera consolazione,
apparente prova di forza
per noi
che stentiamo a vivere
da arrendevoli fatalisti.
Ma
siamo soli.

Anonimo ha detto...

Chobin e' un trottolo che giunge sulla Terra per liberare la sua mamma da Brunga, e per far questo si fa aiutare dagli amici della foresta, da un vecchio e dalla sua nipotina. La sua astronave e' a forma d'uovo. Chobin quando sara' cresciuto (e sara' principe) avra' la forma umanoide e sposerà la sua amata principessa, inseguita da sempre, mentre ora e' un essere buffo e strano. chobin boing boing boing

la graminacea offesa ha detto...

Ci rmane la scelta... e la responsabilità di quello che siamo...che in gran parte dipende dalle scelte che facciamo!

Mooolto sartrianamente rediviva
la vostra graminacea
vi saluta

GURU una volta ha detto...

o forse c'è un determinismo afono e un determinismo creativo... ;-)

il gatto invisibile ha detto...

oggi è il mio compleanno!

e dunque faccio gli auguri anche a:

- la graminacea offesa
- la plafoniera riappacificata
- l'idea stereofonica
- il carpaccio ereditiero
- il coleottero barocco
- l'interstizio bulimico
- la talpa inerente
- il DVD disobbediente
- il fungo del buio
- il gesso ammonito
- il mandolno psicologico

ed infine anche a:

- il gatto invisibile (ormai smascherato)

pepper ha detto...

...per onorare la serata di ieri, tra lacrime amare e risate alcoliche...

"Ovunque andrò"

Sai che
..è difficile non averti e...
dover sorridere alla gente che
non sa della mia vita intima
si aspettan che li faccia ridere...
mentre tu vai via!
.. e... vado via per difendermi
ma ovunque andrò so che io ti penserò
sperando che per te sia identico. Ovunque andrò
Ascoltami le gioie non sempre son gratuite
a volte i mondi si contendono gli spazi vuoti
di un deserto che
non si vede ma senti che in fondo c'è e non è semplice.
E vado via per difendermi
ma ovunque andrò so che io ti penserò
sperando che per te sia identico.
Ma cosa fai?! Non esiste che così da un giorno all'altro mi dici che
ritorni indietro e forse ritornerai da me.
Ovunque andrò.
Ovunque andrò.
E vado via per difendermi
ma ovunque andrò so che io ti penserò
sperando che per te sia identico.
Ma cosafai?! Non esiste che così da un giorno all'aitro mi dici che
ritorni indietro e forse ritornerai da me.
Ovunque andrò.
Ovunque andrò.
Ovunque andrò.

(Le Vibrazioni)

Anonimo ha detto...

Se...
se chiudo gli occhi e penso a te
è come volare sugli alberi
sapendo che più in alto andrò
più bello sarà raggiungerti

l'urlo primordiale ha detto...

Someone told me long ago,
there's a calm before the storm.
I know, and it's been comin' for some time.
When it's over, so they say, it'll rain a sunny day.
I know, shinin' down like water.
I want to know, have you ever seen the rain?
I want to know, have you ever seen the rain
comin' down on a sunny day?
Yesterday, and days before,
sun is cold and rain is hard.
I know, it's been that way for all my time.
'Til forever on it goes
through the circle fast and slow,
I know, and it can't stop, I wonder.
I want to know, have you ever seen the rain?
I want to know, have you ever seen the rain
comin' down on a sunny day?
I want to know, have you ever seen the rain?
I want to know, have you ever seen the rain
comin' down on a sunny day?
comin' down on a sunny day?

pepper ha detto...

la calza doppia!
la calza doppia!
la calza doppia!

vestito di bianco ha detto...

Uscire nella nebbia la mattina

i pedali che mi dicono che le mie gambe

ancora dormono

e il confine fra le cose e la luce

quasi non c’è.

Fermarsi a guardare chi passa

con la fretta di chi sa quel che fa

e scoprirsi fratello di una foglia morta,

una stagione, una città.

Voglia d’inverno, inverno portafortuna

che appanna i vetri delle auto

a far l’amore sotto la luna

e parlare a un amico che cammina vicino

e il gelo?

è il pretesto per un buon vino.

voglia d’inverno, luce per poche ore

e poi nel buio puoi nascondere un dolore

mentre cade la neve che è un effimero eterno

e tutto colora di bianco

e un’atmosfera surreale nella mente

ricordo vivo ed eterno

voglia d’inverno.

Voglia d’inverno con un freddo da morire

voglia d’inverno anche se fa starnutire.

arsenico lupin ha detto...

non è corretto rubare le poesie agli altri e rielaborarle sulle proprie esperienze...

pepper ha detto...

1.Pane
2.Ubriaca
3.Nubilato
4.Telefono
5.Orgasmico
6.Negare
7.Egoismo
8.Ruggero
9.Omosessuale

ripullula ha detto...

Quindi Ruggero è omosessuale?

pepper ha detto...

iiaa, ci manca solo questo!!!!

pepper ha detto...

ha appena chiamato una tipa in ufficio... chiedeva dell'architetto PALI'...

palì palì palì

Armando ha detto...

sorry, but maybe when I was in riga did I wear santa claus clothes?

santa claus ha detto...

Where are my clothes?

Armando ha detto...

-sorry I am not santa claus

-but I will pay you all that articles

-sorry but maybe when I was in riga did I wear red clothes?

-no no......you don't be suspicious

-beh, incredible

Armando ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=mLElIfYUnok

Anonimo ha detto...

?

Anonimo ha detto...

sconvolto è una cosa!!! drogato un altra... hai capito???

ripullula ha detto...

mi stimo e mi apprezzo perchè sono riuscita a guardarlo fino alla fine. E' stata dura, ma...dopotutto bisogna conoscere il nemico per evitarlo!Sconvolgente...spero per lui che fosse sotto l'effetto di una qualche droga...se fossi così normalmente mi sparerei, credo... (chissa che polverone che alzo con questo post...hihihi)

Armando ha detto...

concerto di parma di sabato 18 rimandato a dicembre...

Armando ha detto...

S.Omobono in the sky with diamonds

Anonimo ha detto...

pazzesco direi

una volta pepper ha detto...

Gli uomini intelligenti e fragili sono pazzeschi...

...le donne intelligenti, a volte, non sono abbastanza forti, nè tanto meno pazzesche.

Pazzesco.

Armando ha detto...

giovedi ore 21.30 suono al maverick (cremona). formazione: tastiere - basso - batteria. improvvisazione strumentale. ciao!

pepper ha detto...

io non ho le casse sul pc al lavoro... ma posso immaginare...

pepper ha detto...

Diamante

Respirerò,
l'odore dei granai
e pace x chi ci sarà
e per i fornai
pioggia sarò
e pioggia tu sarai
i miei occhi si chiariranno
e fioriranno i nevai.
impareremo a camminare
x mano insieme a camminare
domenica.

Aspetterò che aprano i vinai
più grande ti sembrerò
e tu più grande sarai
nuove distanze
ci riavvicineranno
dall'alto di un cielo, Diamante,
i nostri occhi vedranno...

Anonimo ha detto...

Sai
nascono così
fiabe che vorrei
dentro tutti i sogni miei
e le racconterò
per volare in paradisi che non ho
e non è facile restare senza piu' fate da rapire
e non è facile giocare se tu manchi
aria come è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria respirami il silenzio
Non mi dire addio ma solleva il mondo

portami con te
tra misteri di angeli
e sorrisi demoni
e li trasformerò
in coriandoli di luce tenera
e riuscirò sempre a fuggire dentro colori da scoprire
e riuscirò a sentire ancora quella musica
aria come è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria respirami il silenzio
non mi dire addio ma solleva il mondo
aria abbracciami
volerò
aria ritornerò nell'aria
che mi porta via dalla vita mia
aria mi lascerò nell'aria
aria com'è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria mi lascerò nell'aria

("Aria" by Gianna Nannini fa parte della colonna sonora di"Momo alla conquista del tempo")

patacca ha detto...

"...noi decidiamo cose che è inevitabile che sian decise, ma sta di fatto che le decidiamo, e di testa nostra."

Provo a pensarla così, per alleviare le mie pene. Scaricando un po' di responsabilità sulle spalle del determinismo, cerco il coraggio per decidere quello che in realtà ho già deciso, ma che ho il terrore di dover decidere.
Sempre più pazzesco.

patacca ha detto...

L'amore è breve...il dimenticare è lungo...

(Pablo Neruda)

Armando ha detto...

Con Sasha al Ristorante La Scarpetta (a Parma) il 25 Novembre. Ciao! Pazzesco.

pepper ha detto...

...

volta nostra poppa nel mattino,
de' remi facemmo ali al folle volo,
sempre acquistando dal lato mancino.

Tutte le stelle già de l'altro polo
vedea la notte, e 'l nostro tanto basso,
che non surgëa fuor del marin suolo.

Cinque volte racceso e tante casso
lo lume era di sotto da la luna,
poi che 'ntrati eravam ne l'alto passo,

quando n'apparve una montagna, bruna
per la distanza, e parvemi alta tanto
quanto veduta non avëa alcuna.

Noi ci allegrammo, e tosto tornò in pianto;
ché de la nova terra un turbo nacque
e percosse del legno il primo canto.

Tre volte il fé girar con tutte l'acque;
a la quarta levar la poppa in suso
e la prora ire in giù, com' altrui piacque,

infin che 'l mar fu sovra noi richiuso».

(Dante, Inferno, canto XXVI)

pepper ha detto...

...

A l'alta fantasia qui mancò possa;
ma già volgeva il mio disio e 'l velle,
sì come rota ch'igualmente è mossa,

l'amor che move il sole e l'altre stelle.

(Dante, Paradiso, Canto XXXIII)

pepper ha detto...

Ma un' altra grande forza spiegava allora le sue ali,
parole che dicevano "gli uomini son tutti uguali"
e contro ai re e ai tiranni (palù palù palù) scoppiava nella via
la bomba proletaria e illuminava l' aria
la fiaccola dell' anarchia...!

pepper ha detto...

ho menato sfiga a palù...
ha appena chiamato in ufficio la polizia di cremona, informandoci che la notte scorsa, verso mezzanotte, un pazzo ubriaco si è introdotto nel nostro cantiere di via Magazzini Generali e si è messo a manovrare un caterpillar e a movimentare della terra dicendo di essere stato mandato con urgenza dal capo cantiere perchè stava per crollare il palazzo!

palù palù palù

ripullula ha detto...

Voi pensavate che dopo l'assenzio fossi andata a dormire?

pepper ha detto...

aggiornamento:
il pazzo ubriaco è uno degli operai, ed è giunto in cantiere a bordo della ruspa dopo un giro panoramico in tangenziale.

Anonimo ha detto...

Pazzesco!

Paul Simon ha detto...

Tonight I'll sing my songs again
I'll play the game and pretend
But all my words come back to me
In shades of mediocrity
Like emptiness in harmony
I need someone to comfort me!

Homeward Bound, I wish I was
Homeward Bound
Home, where my thought's escaping
Home, where my music's playing
Home, where my love lies waiting
Silently for me

Armando ha detto...

La mossa del colibrì procrastinato

ripullula ha detto...

Voglia di pomeriggi a Po.

Ripullula ha detto...

Pazzesco è quando il tuo incubo diventa la tua via d'uscita

joe cocker ha detto...

you can leave your hat on!!

pepper ha detto...

hanno fatto un servizio alle IENE, riguardo alle rapine in banca. E' stato scelto come scenario adatto a una rapina la Banca Popolare di via Fontana a Milano, progettata... indovinate da chi?

palù palù palù!

ihihihihih!

Αρμάντο ha detto...

πατσέσκο

παζζέσχω ha detto...

πιύ τυ! πιύ τυ!

joe cocker ha detto...

Baby, take off your coat...real slow
Baby, take off your shoes...here, I'll take your shoes
Baby, take off your dress
Yes, yes, yes
You can leave your hat on
You can leave your hat on
You can leave your hat on

Go on over there and turn on the light...no, all the lights
Now come back here and stand on this chair...that's right
Raise your arms up in to the air...shake 'em
You give me a reason to live
You give me a reason to live
You give me a reason to live

Suspicious minds are talking
Trying to tear us apart
They say that my love is wrong
They don't know what love is
They don't know what love is
They don't know what love is
They don't know what love is
I know what love is

Ripullula ha detto...

Qui gatta cicogna...

...arderei lo mondo ha detto...

iiiiiaaaaaaaaaaa

Ripullula ha detto...

1.giacca di pelle

pepper ha detto...

1. Povero
2. Buono
3. Intelligente
4. Divertente
5. Intrigante
6. Poco appariscente
7. Musicista

per ripullula (che comunque si accontenta...)

2. Capello lungo
3. Deciso ma flessibile
4. Musicista
5. Che non gli piaccia la Sara
6. Paul Stanley
7. Belle mani
8. Superdotato
9. Parrucchiere (solo con stage da Renato Balestra)

Ripullula ha detto...

soprattutto il 6

Anonimo ha detto...

Che bella questa facciotta! Firulì firulà

pepper ha detto...

oggi è venuto a Cremona un fotografo di fama internazionale per fare un servizio agli interni di un edificio progettato da Palù, che verranno pubblicati su una rivista famosissima a livello europeo. Palù è stato tutto il giorno alle costole del fotografo, dicendogli quello che doveva fare e dandogli pure consigli sulle inquadrature, e spostando in continuazione gli arredi che nascondevano quelli che aveva progettato lui. Il fotografo, preso dalla disperazione a un certo punto gli fa:"Va beh! Venga lei dietro l'obbiettivo e scatti!".
e Palù: "eeeeh, beh! Ma non sono mica capace...". Non ha più detto bau.

palù palù palù

Ripullula ha detto...

Secondo me pepper è un pò molesta a scrivere continuamente del suo capo....sara, stai tranquilla, che questo non è palù.blogspot.com...

pepper ha detto...

sì! ma io sono costretta a vivere 10 ore al giorno nel Paese dei Palucchi! cercate di capirmi!

Ripullula ha detto...

iaaa...chissà che allergia ai Palucchi...e tutto l'anno poi, non solo in primavera!
Ps.Non mi va messenger...strano...per stasera?china?io faccio gag fino alle sette, poi tempo doccia e sono libera!Bacio

pepper ha detto...

e se rimandiamo a domani sera? io sto morendo di sonno... è stata una settimana tremenda... magari dopo cena, se non mi addormento prima! ti faccio sapere! ciauuu!

p.s. io le gag le faccio tutto il giorno!

Totò ha detto...

Si avisse fatto a n'ato
chello ch'e fatto a mme
st'ommo t'avesse acciso,
tu vuò sapé pecché?

Pecché 'ncopp'a sta terra
femmene comme a te
non ce hanna sta pé n'ommo
onesto comme a me!...

Femmena
Tu si na malafemmena
Chist'uocchie 'e fatto chiagnere..
Lacreme e 'nfamità.

Femmena,
Si tu peggio 'e na vipera,
m'e 'ntussecata l'anema,
nun pozzo cchiù campà.

Femmena
Si ddoce comme 'o zucchero
però sta faccia d'angelo
te serve pe 'ngannà...

Femmena,
tu si 'a cchiù bella femmena,
te voglio bene e t'odio
nun te pozzo scurdà...

Te voglio ancora bene
Ma tu nun saie pecchè
pecchè l'unico ammore
si stata tu pe me...

E tu pe nu capriccio
tutto 'e distrutto,ojnè,
Ma Dio nun t'o perdone
chello ch'e fatto a mme!...

(Malafemmena)

pepper ha detto...

tiè!

Anonimo ha detto...

bel numero.

pepper ha detto...

quale bel numero, anonimo? mah!

Armando ha detto...

Domani sera suono al "Dreams" a Fiorenzuola. Ciao

Armando ha detto...

Venerdi 8 suono al Bar Sport a Pieve d'Olmi (CR). Ciao. Pazzesco.

pepper ha detto...

UN'ALTRA BELLA MULTINA...!

Armando ha detto...

Aperte le iscrizioni per il Capodanno a Salonicco. Dal 31/12 al 4/1.

pepper ha detto...

uff... io mi sa che non mi muovo da qui... sigh!

pepper ha detto...

Qui è logico
cambiare mille volte idea
ed è facile
sentirsi da buttare via!!
Qui non hai "la scusa"
che ti può tenere su
Qui la notte è buia
e ci sei soltanto tu
Vivi in bilico
e fumi le tue Lucky Strike
e ti rendi conto
di quanto le maledirai.....

E da qui....e da qui...
qui non arrivano "gli ordini"...
a insegnarti la strada buona...
E da qui....e da qui....
QUI NON ARRIVANO GLI ANGELI!!

Armando ha detto...

E i filantropi si voltarono e dissero: "Oh, che bella plafoniera di cicloni!". In realtà tutta la notte era stata aromatizzata, la paura costruiva sidecar, e le cabine del telefono ansimavano rosicchiate: era giunta la primavera. Nell'aria si respirava già la voglia di plastificare i satelliti; il collo dei quotidiani correva come un forsennato. Bene disse in proposito un numismatico della zona: "Oh, che bel ciclone di plafoniere!". E come dargli torto! E' da frasi come queste che poi nascono i cetrioli tintinnanti. Si, tintinnanti, come le prognosi riservate delle sim card.

pepper ha detto...

...nando è tornato agli "splendori" di un tempo!

pepper ha detto...

...tirai una freccia in cielo
per farlo respirare
tirai una freccia al vento
per farlo sanguinare...

pepper ha detto...

gli uomini sono degli orgogliosi pazzeschi! Che nervi! Uffa!

pepper ha detto...

pazzesca la mucca in sidecar!

evaN ha detto...

cazzo!
quando all'uscita dal lavoro dico buona serata ai colleghi... a cosa alludo? ma che cazzo di serata si prospetta?uscire?ristorante?qualchelocale? drogafighecorseinmacchinasessomusicaprostitutecenaalumedicandelatravestiti? COSAAAA???
MACOSA???? se poi si arriva a casa, si riaccende il fottuto portatile (non ti sono bastate 8 ore errotte, vero coglione?) e.... boh!
Questa e' peggio di matrix! In qualche modo siamo piu' coscienti di quelle "batterie umane"... o no?

Bisogna ricominciare ad utilizzare i 5 sensi: lo spettacolo di un culo ondeggiante (e che importa se e' un po' abbondante, vaffanculo!!! ahahahah), l'appena percettibile scricchiolio del ghiaggio, l'odore del sangue, il sapore della donna che ami, le vellutate ali di una farfalla...

ALIENAZIONEEEEEEEEEEEEEE

PS- per la cronaca: non ci sono lettere accentate perche' ho messo la tastiera in inglese, e' piu' comodo... AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHRGH

Ripullula ha detto...

Vorrei far notare che su 8 prospettive quattro e mezzo riguardano il sesso...Evan, hai bisogno di una donna...Hihihi

pepper dj ha detto...

iiaa Evan... io ti capisco benissimo!
ALIENAZIONEEEE!

iiaa Ripullula! in fondo, ma neanche tanto, il sesso fa bene...

p.s. li guardo anch'io i culi ondeggianti, anche un po'abbondanti... vaffanculo!

palù mi avrà anche dato l'aumento, ma quanto mi è costato? esco tutti i giorni dal lavoro dopo le 8! 11 ore davanti al PC!

e poi? QUANDO ARRIVI A CASA NON HAI NEMMENO LA FORZA DI DROGARTI!!

pepper ha detto...

è arrivato un pacco di Natale per SERGIO PALU'. Lui si chiama Giorgio.

sondaggio:
a chi fanno ribrezzo le donne con i peli sotto le ascelle? Fino a 10 anni fa era normale averli, adesso i peli sono tabù, anche in altre parti del corpo... perchè??????????
Sappiate che depilarsi è una torturaaaaaaaaaaaa!

Anonimo ha detto...

sotto le ascelle ancora ancora... ma sulle ginocchia?

pepper ha detto...

sulle ginocchia fa molto chic coltivarne tre o quattro... non di più... è la moda del momento...

pepper ha detto...

ma il pelo è determinismo o decisionalità?
... perchè una cosa è certa: è pazzesco e ludibrioso.

Anonimo ha detto...

LA GRECIA E' PAZZESCA E LUDIBRIOSA! E GRECIA SIA!!

Ripullula ha detto...

Non è ancor tardi
e con il freddo che fa
possiamo bere qualcosa se ti va
un po’ di neve si scioglie
sotto i tuoi stivali
la luce sotto il portico
poco più in la
un po’ di esitazione
che forse invento io
e il tuo braccio si infila sotto il mio
c'è un tavolino libero
laggiù
mi s'appannano gli occhiali
e non ti vedo più
e poi mentre ci sediamo
entro in una tua risata
il mio whisky
la tua panna e cioccolata
niente a che vedere
con l'amore tutto ciò
forse un po’ di stereotipo
ma in fondo perché no
sera
sera bolognese ruffiana
umido gelo
situazione da fotoromanzo
o giù di li
da non crederci a ridursi così
eppure
c'è qualcosa da raccontare
un po’ di storia privata
da barattare
la sigaretta
e le tue mani da toccare
l'amore è chiaro
non lo faremo mai
però abbiamo parlato di bar
e poi
mi hai raccontato dei tuoi
tre padri marinai
coi baffi, con la barba e l'aquilone
ti ho raccontato delle mie matite colorate
con cui disegno arcobaleni di cartone
ma la macchina non era laggiù
dove abbiamo parcheggiato
chi si ricorda più
dietro un angolo è nascosta
un'altra tua risata
sopra i gatti la luna è appannata
dalla tua alla mia città
mezzanotte è vicina
con la zucca
della fata turchina
sera
sera bolognese ruffiana
umido gelo
situazione da fotoromanzo
o giù di li
da non crederci
a ridursi così
eppure
c'è qualcosa da raccontare
un po’ di storia privata da barattare
la sigaretta
e le tue mani da toccare.

Anonimo ha detto...

è il concetto!

pepper ha detto...

questa mattina...
sarà che c'è il sole, sarà la notte insonne ritmata dai colpi di tosse, che mi hanno obbligata a pensare, sarà la colazione in compagnia di un caffelatte fumante e di letture dolci e sincere...
sarà per tutto questo...
questa mattina mi è tornato in mente il pensiero che ho scritto in apertura a questo blog... a volte è difficile pensare positivo, ma dico "pazzesco" talmente spesso che non posso non pensare di essere felice. Inquieta, ma felice.

p.s.
VIVA IL MINESTRONE!

pepper ha detto...

iiaa, ma non avete mai notato che la Panda c'ha la faccia da panda? è un miracolo del design italiano, come la lampada da lettura "SPY" che sembra che spii quello che stai leggendo, ha l'espressione curiosa anche se non ha la faccia.
pazzesco...

pepper ha detto...

ripullula?! Sei una metallara!
da quando ascolti i Nomadi?
... non me la racconti giusta...
ihihihih!! e ricordati che sei già sposata, ti sei sposata ieri! e questo non è il paese dei balocchi! e stai calma! devi andare a Firenze, non a Bologna! e non deviare per Trento, che la allunghi troppo!

W BARATTA ... e chi ha detto "MA CHI E' STATOOOOOOOOOOOOO??!!"

Ripullula ha detto...

AHAHAHAH...ma ieri mi ha abbandonato sull'altare...dovrò pure consolarmi...Hihihihi

W Baratta e w le persone moleste!

Ripullula ha detto...

Prima o poi riuscirò a convincerti che il paese dei balocchi esiste...ed è proprio qui!

Ripullula ha detto...

Lasciami sciolte le mani
e il cuore, lasciami libero!
Lascia che le mie dita corrano
per i sentieri del tuo corpo.
La passione -e sangue, e fuoco, e baci-
mi incendia in fiamme tremule.
Ah, tu non sai cosa voglia dire ciò!

E' la tempesta del mio sentire
che piega la selva sensibile dei miei nervi.
E' la carne che grida con le sue lingue ardenti!
E' l'incendio!
E tu sei qui, donna, come un legno integro
ora che vola tutta la mia vita in cenere
verso il tuo corpo ricolmo, come la notte, di astri!

Lasciami libere le mani,
e il cuore, lasciami libero!
Io solo ti desidero, io solo ti desidero!
Non è amore, è desiderio che si brucia e si estingue,
è precipitazione di furie,
avvicinamento dell'impossibile,
pero' ci sei tu,
esisti per darmelo tutto,
per darmi quello che hai sei venuta al mondo-
come io per comprenderti,
e desiderarti,
e prenderti!

(Pablo Neruda)

Poesia pazzesca...

pepper ha detto...

iiaa... il paese dei balocchi è qui...

Ripullula ha detto...

Ce ne hai messo di tempo...

Armando ha detto...

"Perizie balistiche a rotta di collo!" ordinò Domenico. Ma nessuno osava guardare più i film di Aldo Giovanni e Giacomo. Strana la situazione venutasi a creare se si considera la caduta del muro di Berlino e gli spaghetti aglio olio e peperoncino mangiati poco prima da Domenico stesso. Erano le dieci, e tutto salterellava qua e là come un Benedetto Croce qualsiasi in Aprile. Ma, beninteso, senza alcun Gentalin Beta da dover corteggiare.

pepper ha detto...

sono queste le cose che mi commuovono...

Anonimo ha detto...

supererò le correnti gravitazionali.. I profumi d'amore inebrieranno i nostri corpi.. più veloci di aquile i miei sogni attraversano il mare.. perchè sei un essere speciale

pepper ha detto...

queste mi commuovono un po' di più...

pepper ha detto...

gli anonimi si dichiarino, altrimenti si generano sempre spiacevoli equivoci.
Grazie.

carlo il tuo rappresentante ha detto...

ehilà ti sarò grato a vita per il file di logic fun ero purtroppo in condizioni disperate disperatissime !!!!!!!!!!!!! complimenti per il blog ! minchia che fottìo di gente che frequenta questo blog..... ciao a tutti!

Ripullula ha detto...

ciao Carlo!Guarda che chi entra in questo blog poi non ci esce più...ROVINATO!Non sai in cosa ti sei cacciato...

pepper ha detto...

ieri abbiamo conosciuto Carlo...

pepper ha detto...

iiiaaa ripullula!! Mi sa che dopo ieri sera a Musicologia ci faranno il monumento equestre come quello di Garibaldi!

pepper ha detto...

stamattina ho l'espressione fiera di un cetriolo tintinnante...

un saluto alla mia amica lesbica...

W le poppone del Foppone!

Ripullula ha detto...

Guarda che i miei amici musicologi ce l'hanno il salame...noi no!

pepper ha detto...

un giorno il re di Id annunciò al popolo:
"Sudditi, ho una bella e una brutta notizia: quella bella è che non ci sono brutte notizie, quella brutta è che questa è l'unica bella notizia..."

PEPPER ha detto...

Ricordi sbocciavano le viole
con le nostre parole:
"non ci lasceremo mai,
mai e poi mai"
Vorrei dirti, ora, le stesse cose
ma come fan presto, amore,
ad appassire le rose
così per noi.
L'amore che strappa i capelli
é perduto ormai.
Non resta che qualche svogliata carezza
e un po' di tenerezza.
E quando ti troverai in mano
quei fiori appassiti
al sole di un aprile
ormai lontano li rimpiangerai.
Ma sarà la prima
che incontri per strada,
che tu coprirai d'oro
per un bacio mai dato,
per un amore nuovo
E sarà la prima che incontri per strada,
che tu coprirai d'oro
per un bacio mai dato,
per un amore nuovo.

(Fabrizio De André)

Gregorio ha detto...

PAZZESCO E UNA CAZZATA SENZA CAZZATE!!!!

Gregorio ha detto...

''Μαλακια'' ειναι επισεις μια λεξη που κολαει σε ολα....

Armando ha detto...

1.Bidonvia

Ripullula provocatoria ha detto...

"I filosofi sono dei violenti che non dispongono di un esercito e perciò si impadroniscono del mondo rinchiudendolo in un sistema. Probabilmente è questa la ragione per cui nei tempi di tirannia vi sono stati grandi filosofi, mentre nei tempi di progresso civile e di democrazia non c'è verso che si produca una filosofia convincente, almeno per quanto se ne può giudicare dal rammarico che si sente universalmente esprimere a questo proposito.".

(Robert Musil, "L'uomo senza qualità")

pepper ha detto...

1.sarabodini
2.rasabidoni

Bergamasca doc ha detto...

Un sorriso non costa niente e produce molto,arrichisce chi lo riceve,senza impoverire chi lo da.Dura un solo istante,ma talvolta il suo ricordo è eterno.Nessuno è così ricco da poter farne a meno,nessuno è abbastanza povero da non meritarlo.E se qualche volta incontrate qualcuno che non sa più sorridere,siate generoso,dategli il vostro.

pepper ha detto...

Ho una canzone triste
nel mio cuor;
allegra ma non troppo
appena spunta il sol
e prendo il mio giubbotto
è una canzone soul
si, la strofa
è da cambiare, però ...
Potrebbe funzionare
lasciandosi un po’ andare
suonando con vigore
più avanti fino in fondo al cuore
senza accelerare
piano, piano oh
Ho una canzone triste
nel mio cuor;
avrei un gran da fare
caro amico Joe ... (hai fuso)
si, e devo riparare
qualcosa che non va (il turbo che non va)
Il motore
è da rifare, però ...
Potrebbe ripartire
lasciandolo scaldare
spingendo con vigore
più avanti fino in fondo al cuore
senza accelerare
piano, piano oh
Ho una canzone triste
nel mio cuor;
la sera all’imbrunire
che non va proprio giù
a chi, a te, a chi lo devo dire
ci sei solo tu
il giorno sale la notte amore va giù
... e noi torniamo su

(zucchero)

Ripullula ha detto...

Forza

evaN ha detto...

Tall el Zaatar, la Collina del Timo, era un campo palestinese situato nella zona est di Beirut, nel quartiere di Ashrafieh, controllata dalle milizie della destra libanese e dalle forze delle bande cosiddette cristiane.
[...]
Messo a ferro e fuoco per 53 giorni, Tall el Zaatar cadde il 12 agosto 1976 quando i falangisti, che il giorno prima avevano firmato un trattato di tregua, garantito dai siriani, entrarono nel campo col pretesto di evacuare donne e bambini e compirono una strage in cui morirono migliaia di persone.
Le giovani del campo, scampate al massacro, vennero condotte alle caserme di Asharafieh come premio per l'eroismo dei soldati.
Tewfiq Zayadd, originario di Nazareth, di cui fu sindaco fino alla morte, avvenuta nel 1995, è considerato uno dei massimi poeti palestinesi. I versi citati in esergo concludono una delle sue poesie più note, Diario delle nozze di sangue, scritta all'indomani delle stragi del Settembre Nero quando, nel settembre 1970, il carnefice di turno, Re Hussein di Giordania, massacrò ad Amman migliaia di palestinesi per costringere le loro organizzazioni ad abbandonare il paese.

I cinquantatre giorni.

Cinquantatre giorni
tanto ci volle
perché con l'inganno
Tall el Zaatar
bruciando ardesse
Cinquantatre giorni
e ogni giorno
fuoco
e ogni giorno
fame
e ogni giorno
bombe
e ogni giorno
traditori
con carri armati
e con dollari
Cinquantatre giorni
e dietro alle croci
come una cagna impazzita
a urli
ogni giorno
la morte
a pezzi
a schegge
a frantumi
a tronconi
ogni giorno
la morte
contro un muro
d'occhi
contro un giro
di speranze
contro un cerchio
di mani e fucili
contro tutto un popolo
in piedi
ogni giorno
e per
cinquantatre giorni
come
una cagna
impazzita
a urli
tornò ogni giorno
la morte
prima che con l'inganno
Tall el Zaatar
bruciando ardesse
Con l'inganno
valorosi di Ashrafieh
massacratori di bambini
sciacalli delle macerie
tigri per sventrare le donne
con l'inganno
e dai loro palazzi
agitando trattati
Gemayel di numeri e banche
Chamoun il patriota
che difende bordelli
e notturno il prete Khassis
di medioevo e coltelli
mentre nell'angolo più sudicio
della vergogna
il due volte traditore
Assad
conta e riconta
il suo prezzo
con l'inganno
quel dodici
dodici
dodici
dodici agosto
che ancora ci duole sul cuore
fascisti in branco
di muso insanguinato
che si dicono cristiani
con l'inganno
entrarono
e agitando trattati
in Tall el Zaatar
tristi macellai
in nome dell'occidente civile
per rompere
squartare
saccheggiare
bruciare
sgozzare
finché
di qua e di là
la loro pace
fra le rovine
andò lungamente beccando
l'occhio sbarrato dei morti

http://www.frascolla.org/CantataRossa.htm

Bergamasca doc ha detto...

"Noi creiamo il mondo che percepiamo, non perché non esiste realtà fuori dalla nostra mente, ma perché scegliamo e modifichiamo la realtà che vediamo in modo che si adegui alle nostre convinzioni sul mondo in cui viviamo. Si tratta di una funzione necessaria al nostro adattamento e alla nostra sopravvivenza".

Gregory Bateson (1904-1980)

Bergamasca doc ha detto...

"Noi creiamo il mondo che percepiamo, non perché non esiste realtà fuori dalla nostra mente, ma perché scegliamo e modifichiamo la realtà che vediamo in modo che si adegui alle nostre convinzioni sul mondo in cui viviamo. Si tratta di una funzione necessaria al nostro adattamento e alla nostra sopravvivenza".

Gregory Bateson (1904-1980)
0AGregory Bateson (1904-1980)

Bergamasca doc ha detto...

"La felicità non è fare tutto ciò che si vuole.
E' volere tutto ciò che si fa".

Nietzsche

Bergamasca doc ha detto...

Se dovessi pensare all'uomo come l'immagine di Dio,
non saprei che cosa pensare di Dio...

Konrad Lorenz

Bergamasca doc ha detto...

"Non è tanto importante quello che ci accade,
quanto il modo con cui vi reagiamo".

Hans Selye

Bergamasca doc ha detto...

Potranno tagliare tutti i fiori, ma non fermeranno mai la primavera.

Pablo Neruda

Bergamasca doc ha detto...

"Noi non soffriamo per le cose del mondo,
ma per le nostre credenze sulle cose del mondo".

Epitteto

Bergamasca doc ha detto...

"Non si può cogliere nell'altro ciò che non si conosce in sé".

Bergamasca doc ha detto...

Ecco un piccolo questionario, composto da due domande molto difficili.


Domanda 1.
Se conoscessi una donna incinta, malata di sifilide, che avesse già otto figli, di cui tre sordi, due ciechi e uno ritardato mentale, le consiglieresti di abortire?

Domanda 2.
E' il momento di eleggere il Nuovo Leader del Mondo e il tuo voto conta molto. Sono in lizza tre soli candidati.
Candidato A.
E' in combutta con politici corrotti, consulta gli astrologi. Ha due amanti. Fuma come un turco e si beve dagli 8 ai 10 martini al giorno.
Candidato B.
E' stato rimosso dal suo incarico due volte, dorme fino a mezzogiorno, all'università si faceva di oppio e ogni sera beve un litro di whisky.
Candidato C.
E' un eroe di guerra decorato. E' vegetariano, non fuma, beve una birra una volta ogni tanto e non ha mai avuto relazioni extraconiugali.
Quale di questi tre sceglieresti?

Bergamasca doc ha detto...

Risposte alle due domande del questionario.

Risposta 2
Il candidato A è Franklin Roosevelt.
Il candidato B è Winston Churchill.
Il candidato C è Adolf Hitler...

Risposta 1
A proposito della domanda sull'aborto: se hai riposto "Sì", hai appena contribuito a eliminare... Ludwig van Beethoven.

Bergamasca doc ha detto...

Il turista e il pescatore



Sul molo di un piccolo villaggio messicano, un turista si ferma e si avvicina ad una piccola imbarcazione di un pescatore del posto.
Si complimenta con il pescatore x la qualità del pesce e gli chiede quanto tempo avesse impiegato per pescarlo.

Pescatore: 'Non ho impiegato molto tempo'
Turista: 'Ma allora, perché non è stato di più, per pescare di più?'

Il messicano gli spiega che quella esigua quantità era esattamente ciò di cui aveva bisogno x soddisfare le esigenze della sua famiglia.

Turista: 'Ma come impiega il resto del suo tempo?'
Pescatore: 'Dormo fino a tardi, pesco un po', gioco con i miei bimbi e faccio la siesta con mia moglie. La sera vado al villaggio, ritrovo gli amici, beviamo insieme qualcosa, suono la chitarra , canto qualche canzone, e via così, trascorro appieno la vita.'

Turista: 'La interrompo subito, sa sono laureato ad Harvard, e posso darLe utili suggerimenti su come migliorare. Prima di tutto Lei dovrebbe pescare più a lungo, ogni giorno di più.
Così logicamente pescherebbe di più. Il pesce in più lo potrebbe vendere e comprarsi una barca più grossa. Barca più grossa significa più pesce, più pesce significa più soldi, più soldi più barche! Potrà permettersi un'intera flotta!! Quindi invece di vendere il pesce all'uomo medio, potrà negoziare direttamente con le industrie della lavorazione del pesce, potrà a suo tempo aprirsene una Sua. In seguito potrà lasciare ilvillaggio e trasferirsi a Mexico City o a Los Angeles o magari addirittura a New York!! Da lì potrà dirigere un'enorme impresa!....

Pescatore: 'ma per raggiungere questi obiettivi quanto tempo mi ci vorrebbe?'
Turista: '3, 25 anni forse'
Pescatore: '....e dopo?'
Turista: ' Ah dopo, e qui viene il bello, quando il suoi affari avranno raggiunto volumi grandiosi, potrà vendere le azioni e guadagnare miliardi!!!!!!!

Pescatore:'...miliardi?.......e poi?'
Turista: 'Eppoi finalmente potrà ritirarsi dagli affari, e concedersi di vivere gli ultimi 5/10 anni in un piccolo villaggio vicino alla costa, dormire fino a tardi, giocare con i suoi bimbi, pescare un po' di pesce, fare la siesta, passare le serate con gli amici bevendo e giocando in allegria!'

Bergamasca doc ha detto...

Uomo di colore


Io, uomo nero, quando sono nato ero Nero
Tu, uomo bianco, quando sei nato, eri Rosa
Io, ora che sono cresciuto, sono sempre Nero
Tu , ora che sei cresciuto sei Bianco
Io, quando prendo il sole sono Nero
Tu, quando prendi il sole sei Rosso
Io, quando ho freddo sono Nero
Tu, quando hai freddo sei Blù
Io, quando sarò morto sarò Nero
Tu quando sarai morto sarai Grigio

E tu mi chiami uomo di colore!!!

Bergamasca doc ha detto...

Il Denaro


PUO' COMPRARE UNA CASA, MA NON UN FOCOLARE
PUO' COMPRARE UN LETTO MA NON IL SONNO
PUO' COMPRARE UN OROLOGIO MA NON IL TEMPO
PUO' COMPRARE UN LIBRO MA NON LA CONOSCENZA
PUO' COMPRARE UNA POSIZIONE MA NON IL RISPETTO
PUO' PAGARE IL DOTTORE MA NON LA SALUTE
PUO' COMPRARE L'ANIMA MA NON LA VITA
PUO' COMPRARE IL SESSO MA NON L'AMORE

Bergamasca doc ha detto...

Il Re e l'elefante
(al mondo esistono diverse versioni di questo racconto)


Un giorno un Re riunì alcuni ciechi e propose loro di toccare un elefante per constatare come fosse fatto.
Alcuni afferrarono la proboscide e dissero:
"Abbiamo capito: l'elefante è simile a un timone ricurvo".
Altri tastarono gli orecchi e dichiararono:
"È simile a un grosso ventaglio".
Quelli che avevano toccato una zanna dissero:
"Assomiglia a un pestello".
Quelli che avevano accarezzato la testa dissero:
"Assomiglia a un monticello".
Quelli che avevano tastato il fianco dichiararono:
"È simile a un muro".
Quelli che avevano toccato una gamba dissero:
"È simile a un albero".
Quelli che avevano preso la coda dissero:
"Assomiglia a una corda".


Ognuno era convinto della propria opinione. E, a poco a poco, la loro discussione divenne una rissa.
Il Re si mise a ridere e commentò:
"Questi ciechi discutono e altercano. Il corpo dell'elefante è naturalmente unico, e sono solo le differenti percezioni che hanno provocato le loro diverse valutazioni e i loro errori".

Bergamasca doc ha detto...

Le malelingue

Un giorno, Nasreddin Hodja e suo figlio andavano al mercato. Il figlio cavalcava l'asino, e lui, lo accompagnava a piedi. Un passante brontolò: "Ecco la nostra gioventù moderna, lasciarsi portare tranquillamente dall'asino, obbligando il suo vecchio padre, con il suo pesante turbante, a seguirlo a piedi!"
"Padre, te lo avevo detto!" Mormorò il figlio. "Andiamo, non indugiare e prendi il mio posto."
Nasreddin Hodja acconsenti. Essi fecero così un pezzo di strada fino a che si sentirono interpellare da un gruppo di paesani: "Ehi Hodja, le tue ossa si sono indurite, sei distrutto dal peso degli anni, perché costringi quest'adolescente, nel fiore degli anni, a zoppicare leggermente dietro di te?"
A queste parole, Hodja non trovò meglio che far montare suo figlio dietro di lui, sulla groppa dell'asino. Non erano andati molto lontano che alcuni individui gli sbarrarono la strada, gridando: "Che gente spietata! Due persone su di un povero asino. E dire che é il nostro famoso Hodja che tollera ciò! Se questa non é una vergogna!"
Questa volta, Nasreddin Hodja, fuori di se, discese subito dal somaro, ed anche suo figlio, e entrambi proseguirono andando dietro l'asino libero del suo carico. Siccome ogni cosa ha una fine, subirono i rimproveri di alcuni mascalzoni che incontrarono poco dopo.
"Che idiozia! Vedere l'asino sgambettare e caracollare in libertà, mentre i suoi padroni, sfidando la polvere e l'intollerabile calore, fanno la strada a piedi! Non si è mai vista una cosa simile!"
"Vedi, figlio mio", disse Nasreddin Hodja al culmine della pazienza, "ammiro le persone che si sono liberate delle malelingue! Tu, fai come ti sembra meglio e che la gente dica ciò che più desidera, perché le bocche degli uomini non sono un sacco che si possa chiudere!"

Anonimo ha detto...

Sì, bergamasca doc, ok...abbiamo capito che vuoi monopolizzare il blog...

Anonimo ha detto...

bella nando! w il vino

carlo (a volte ritorna) ha detto...

cara bergamasca doc, bella la domanda sull'aborto... paradossale ed efficace... il fatto è che una volta ho sentito una persona dire addirittura che non se la sentiva di far nascere il suo bambino perché sospettava che sarebbe stato allergico al glutine!!!!!!! di fronte a certe cose non si può dire altro che: PAZZESCO!!!!!!!!!!!!!!!!! saluto pepper (mi ha fatto piacere conoscerti), ripullula (mi ha fatto piacere riconoscerti) e ovviamente il padrone di casa, armando (ci vediamo più tardi), ciao ciao!!!

pepper ha detto...

"La felicità non è fare tutto ciò che si vuole.
E' volere tutto ciò che si fa".
(Nietzsche citato da bergamasca doc)


una grande trasgressione spesso corrisponde a una grande felicità.
una grande felicità spesso corrisponde a una grande inquietudine.
una grande inquietudine spesso corrisponde a una grande rinuncia.
una grande rinuncia spesso corrisponde a un ritorno alla "normalità" delle cose... spesso, ma non sempre...
Fin qui tutto ok: il problema sta nel capire se la felicità sta nel "normalizzare" la trasgressione o rinvigorire la normalità con un pizzico di trasgressione.

(pensieri pepperiani, dopo la visione de "L'ultimo bacio")

Benedetto ha detto...

Fia se non fosse per questo mondo io abiterei da baratta tutti i giorni....grazie Barattta il migliore!!!!

Benedetto ha detto...

Cmq...la felicità non è mai felice....

Armando ha detto...

La mossa del pachiderma neoclassico

pepper ha detto...

ciao bene! quanto tempo! ma se non sei stato da baratta, dove sei stato tutto questo tempo?

pepper ha detto...

Determinismo e decisionalità...
Determinazione e decisione...
Pazzesco: nel significato determinazione assomiglia più a decisionalità, e decisione assomiglia più a determinismo; perchè la decisionalità implica l'eventalità, la possibilità, la libertà di scegliere che cosa decidere, e perciò richiede la determinazione a scegliere. Mentre la decisione, nel momento stesso in cui avviene, è già vita vissuta, e quindi attua il determinismo.
Oppure no?!

Ripullula ha detto...

IL BENEEEEEEEEEEEEE....Cavolo, ma fatti vedere qualche volta!!!!

Benedetto ha detto...

Come uomo mi piace farmi compatire x cui una volta al mese prendo un treno a caso e faccio la figura del pezzente. Durante il viaggio faccio apposta a sbucciare FISSO una mela.Tutte le ragazze dicono:"...poverinoavrà il calo di zuccheri".La donna si sente in colpa per essere + fortunata e mi regala il suo computer portatile.Dopo 6 mesi mi telefona che lo vuole indietro.Io vado avanti FISSO a sbucciare mele sui treni.

Benedetto ha detto...

...oggi ho scoperto maledizione...

Bergamasca doc ha detto...

x benedetto!!!
sei un idiota!!!

evan ha detto...

Sono quasi certo che oggi ho visto la donna più bella del mondo.... si chiama Marina Vlady.
Per apprezzarla pienamente vi consiglio di vedere il film Giorni d'amore:
Due giovani contadini ciociari rimandano continuamente il matrimonio per motivi economici. D'accordo con le due famiglie, tra loro amiche, lui decide di rapirla, così si potrà fare a meno della costosa cerimonia nuziale. Ma hanno fatto i conti senza l'oste. Scritti con Libero De Libero, Elio Petri e Gianni Puccini, sono i Tre soldi di speranza del marxista e populista G. De Santis che trasferisce in chiave leggera la problematica dei film precedenti e un erotismo che passa sempre per il corpo della donna. 1 film a colori (Ferraniacolor, Otello Martelli operatore) del regista che si valse della consulenza del pittore suo conterraneo Domenico Purificato. Nastro d'argento per Mastroianni.

Nando: voglio il tuo feedback!!!
(non fraintendere eh!)

Benedetto ha detto...

bergamasca si vede che non sei una "Milani"...

Benedetto ha detto...

La mia morosa mi ha fatto trovare per colazione un chilo di ghiande.Io chiedo spiegazioni.Se ella dice che sono altamente energetiche io le do ragione.poi durante il giorno faccio quello che voglio...(Milani Nov.2006)..meglio specificare perchè gira la donna tegame.

Benedetto ha detto...

bergamasca ma fai il copia e incula?cioè incolla ops!

ferto ha detto...

solo puffin ti darà, forza e grinta a volontà!!!

ferto ha detto...

ah dimenticavo..
grazie a cremona,
per la sua gente, le sua piazza pace, le sue frittole in fiore, i suoi soloni e tutta la marea di bambaccioni..

Benedetto ha detto...

beh tu sei uno di loro ferto

pepper ha detto...

iiaa che polemiche! io sono cremonese e non me ne vanto, però mi vanto di non essere come la maggior parte delle donne cremonesi!

...visto che siamo in vena di polemiche...: una cosa che non sopporto dei cremonesi è che non si fanno mai i cazzi loro e addirittura si inventano i gossip sugli altri perchè non hanno nulla di più interessante da fare! trombate di più! e se non ne avete la possibilità, leggetevi un bel libro, che fa crescere!

W maurizio milani!

palù è stato molto generoso con le ferie natalizie... BEN 3 GIORNI! più i 10 di quest'estate... 13 giorni di ferie all'anno!!! tornerò in ufficio rigenerata il 2 di gennaio!

Bergamasca doc ha detto...

x benedetto
nn c'entra un c... milani

Ripullula ha detto...

Quoto Pepper... Certa gente non si rende conto dei casini che può creare non tenendo la bocca chiusa, soprattutto su cose inesistenti...queste persone dovrebbero capire che spesso il silenzio è il più grande segno di intelligenza. Probabilmente il problema è tutto lì: manca la materia prima.

Benedetto ha detto...

Il problema dell’energia sulla terra è risolto. Basta strofinare un’orecchia di toro contro il muro e questa sprigiona gas propano liquido (G.P.L.). Un’orecchia riempie 150.000 bombole di gas da 30 litri CAD. P.S. Comunque hai la testa a forma di cestino di vimini con dentro le mandorle.

Anonimo ha detto...

io a natale vado a urlare PALUUUU... chi ha capito si prepari...bergamo come non centra Milani...sono le sue parole illuminanti...lui direbbe è il momento che ti droghi o che regali panettoni al circo Togni

Bergamasca doc ha detto...

"Io ballo da sola"
capito a cosa alludo?

pepper ha detto...

paluuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!!!
Fallo davvero, ti prego!

pepper ha detto...

iiaa ripullula, io risponderei ai tuoi messaggi, ma ti arrivano vuoti!! ti scrivo qua: ieri non proprio tutto bene... sigh! a parte un frittolone che mi ha fotografato di nascosto (ma io l'ho beccato!) alla stazione di Modena...
Perchè bidone? cos'è successo?
tu rispondimi sul cellulare! ihih!

pepper ha detto...

la domanda sorge spontanea: ma benedetto e bergamasca doc si conoscono, e quindi si insultano per scherzo, o non si conoscono e allora la cosa si sta facendo preoccupante?

Anonimo ha detto...

macchettifregaate

Armando ha detto...

1.Gentalin
2.Beta

ferto ha detto...

bella fallix, se mi conosci lo sai bene cosa penso della mia città e di tutto il mondo ke le gira attorno...

mi è bastato uscire 1 attimo, ke le altre città mi stanno dando molto di +, su tutti i fronti la vogliamo vedere...

x ora spero proprio d nn tornarci

Benedetto ha detto...

ferto come diceva Boldi in eccezziunale...lo non lo sapessi ma lo so...mi trovi a Corvetto bello

Benedetto ha detto...

quando hai scritto "io ballo da sola" ho capito chi sei..ma perchè bergamasca doc?

ferto ha detto...

ahahahaaa
mi dia 2 ana x favore....
taaac, catturati
e w le maiale brade...

Benedetto ha detto...

Se si dovesse spiegare tutto a parole sarebbe una tristezza immane...ma se non ho fatto promesse di nessun genere che c'è di male a cavalcare l'onda?o vogliamo chiudere una porta prima di aprirla?!...a tutti buone festeeee!!!

pepper ha detto...

catch the wave, Bene!

pepper ha detto...

sul sito di un fotografo di architettura c'è scritto, tra le altre cose: "... vanta una stretta collaborazione con gli architetti PIERO PALU' e Michele Bianchi..."
beh, incredibile!

pepper ha detto...

ma un essere umano è in grado di fare promesse, e una volta fatte, è in grado di mantenerle? ho i miei dubbi. Gli uomini promettono quando sono felici, o meglio... quando credono di esserlo, quando pensano che la loro promessa determinerà positivamente tutta la loro vita. Illusi. Non mi piacciono le promesse, perchè una promessa, se mantenuta, potrebbe, e lo fa nella maggior parte dei casi, compromettere qualsiasi scelta successiva e generare frustrazioni. mentre la promessa non mantenuta non è una promessa.
Non saremo mai uguali a noi stessi per tutta la vita, la vita è cambiamento. Se devo essere sincera scommetterei con molta più tranquillità sulla fedeltà di un cane al padrone che su quella, giurata e spergiurata, di un prete a Dio...

pepper ha detto...

w gli animali!

Bergamasca doc ha detto...

Beh,hai ragione Pepper

Bergamasca doc ha detto...

perfettamente ragione sulle promesse e sulla fedeltà

Bergamasca doc ha detto...

Lucy nn kiedeva promesse,ma semplicemente la luce del sole,a cosa serve nascondersi dietro il manto oscuro della notte solo x nn manifestare i propri pensieri

Benedetto ha detto...

ecco l'avrei detto meglio...ed ora giù nel tubo d'acquaaa..

Bergamasca doc ha detto...

credo nelle rovesciate di bonimba e nei ritmi di kety richard..credo al doppio suono di campanello del padrone di casa ke viene a prendere l'affitto ogni primo del mese..
..credo ke nn sia tutto qua..xò prima di credere in qualkos'altro bisogna fare i conti con quello ke c'è qua..e allora mi sa ke crederò prima o poi in qualke dio..
..credo ke semmai avrò una famiglia sarà dura tirare avanti con 300 mila al mese, xò credo anke ke se nn leccherò culi come fa il mio capo reparto difficilmente cambieranno le cose..
..credo ke c'è un buco grosso dentro..ma anke ke il rock and roll..qualke amiketta..il calcio..qualke soddisfazione sul lavoro..le stronzate con gli amici..
..be ogni tanto questo buco me lo riempiono..
..credo ke la voglia di scappare da un paese con 20 mila abitanti..vuol dire ke hai voglia di scappare da te stesso..e credo ke da te nn ci scappi neanke se sei eddy merckx..credo ke nn è giusto giudicare la vita degli altri..xke cmq nn puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri....

(radio freccia)

pepper ha detto...

per il Bene...
chiudere la porta prima di aprirla... la porta deve essere chiusa per poterla aprire!!! ihih!

comunque si capiva benissimo il concetto. Come:

"fasciarsi la testa prima di rompersela"
"mettere il carro davanti ai buoi"
(e, adesso che ci penso, anche mettere il bue davanti alla vacca)
... tutto ciò fa trapelare un senso di inutilità sociale... sigh! che mondo!

Benedetto ha detto...

RIVOGLIAMO IL BIGLIETTO DI BARATTA IN FOTO!!!!

Benedetto ha detto...

non ti permettere + di dare dell'idiota laura perchè non è sempre natale...

il gatto invisibile ha detto...

eccomi che ricompaio...

la notte aromatizzata ha detto...

quant'è jamil il mio bedù!!!

la plafoniera riappacificata ha detto...

CICLONI DI AUGURI A TUTTI!!!!!!

Ripullula ha detto...

You’re too important for anyone
You play the role of all you want to be
But I, I know who you really are
You’re the one who cries when you’re alone

CHORUS
But where will you go
With no one left to save you from yourself
You can’t escape
You can’t escape

You think that I can’t see right through your eyes
Scared to death to face reality
No one seems to hear your hidden cries
You’re left to face yourself alone

Chorus

I realize you’re afraid
But you can’t abandon everyone
You can’t escape
You don’t want to escape

I’m so sick of speaking words that no one understands
Is it clear enough that you can’t live your whole life all alone
I can hear you in a whisper
But you can’t even hear me screaming

Chorus

I realize you’re afraid
But you can’t reject the whole world
You can’t escape
You won’t escape
You can’t escape
You don’t want to escape

(Evanescence)

testo pazzesco...canzone un pò meno, ma testo pazzesco

Armando ha detto...

1.Brandeburgo
2.Zebre
3.Rutilante
4.Fu
5.Canoro
6.Seta
7.Mantice
8.Loro
9.Metacognizioni
10.I

Ripullula ha detto...

Chicco c'è

l'iscrizione aperta ha detto...

qualcosa di EROTITTICO

Pleuronectes platessa
Sicuramente uno dei pesci più pregiati. Vive in zone di mare dove il terreno è morbido o sabbioso in una vasta gamma di profondità. Piccole e morbide squame ne coprono il corpo che ha una striscia di noduli ossei sulla testa, dietro agli occhi.
Si ciba di vermi, di piccoli crostacei e di molluschi, preferendo quelle specie con i gusci che si aprono.
Specie comunemente nota come Passera di mare

Benedetto ha detto...

...il paguro bernardo cerca casa...

la graminacea offesa ha detto...

QUESTO NON è UN SITO PER AFFITTI Nè PER AFFLITTI

la notte aromatizzata ha detto...

There comes a time to be free of the heart
I wanna be ready, ready to start
On a love journey, got places to go
Made up my mind and I have got to let you know

Heaven help the heart that lets me inside
Heaven help the one who comes in my life
Heaven help the fool that walks through my door
'Cause I decided right now
I'm ready for love

A funny feeling's coming over me
Now I'm inspired and open to being
In a love place but it's out of my hands
I'm telling you baby that you got to understand

Heaven help the heart that lets me inside
Heaven help the one who comes in my life
Heaven help the fool that walks through my door
'Cause I decided right now
I'm ready for love

I can't see what's out there for me
And I know love offers no guarantees
I'll take a chance and I'm telling you something babe
I got to let you know

Heaven help the heart that lets me inside
Heaven help the one who comes in my life
Heaven help the fool that walks through my door
'Cause I decided right now
I'm ready for love, ready for love
Take a chance, take the chance on love

(Lenny Kravitz

il gatto invisibile ha detto...

la memoria è soprattutto oblio

Benedetto ha detto...

ma se l'uomo è l'insieme dei suoi ricordi..lo smemorato cronico che è?

Benedetto ha detto...

..forse un eunuco?(l'eunuco centra sempre)

il gesso ammonito ha detto...

significa che ciò che cosrituisce la memoria è frutto di una selezione... nessuno si ricorda perfettamente dove si trovava e cosa stava facendo alle ore 14:47 del 3 dicembre 1993 eppure esistiamo lo stesso

il gesso ammonito ha detto...

ERRATA CORRIGE: cosrituisce leggasi costituisce

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 257   Nuovi› Più recenti»